lunedì 5 novembre 2018

COMUNICAZIONE UFFICIALE: COSMOBSERVER MEDIA PARTNER DE "LA SCIENZA AL CINEMA" A MANTOVASCIENZA


Il sito di divulgazione scientifica COSMOBSERVER promuove la rassegna di film a tema scientifico organizzato da “Il Cinema del Carbone” nell’ambito di “MantovaScienza”
Si svolgerà a Mantova, dal 5 al 16 novembre, la terza edizione di MantovaScienza, il festival della scienza della città lombarda. Tra le tante attività di divulgazione e scientifiche, viene proposta al pubblico “La Scienza al Cinema”, la rassegna cinematografica organizzata da Il Cinema del Carbone in Via Oberdan.

La Scienza al Cinema è la rassegna di film a tema scientifico commentati in sala da esperti e ricercatori impegnati sui più avanzati e innovativi fronti di ricerca. Forte del successo degli scorsi anni, il Cinema del Carbone prosegue nella sua opera di promozione della cultura scientifica – storicamente trascurata in Italia – attraverso la proposta di alcuni dei migliori documentari proposti a livello internazionale in Festival e altre manifestazioni dedicate alla divulgazione scientifica.

Oltre alla media partnership, la collaborazione prevede la presenza del fondatore di COSMOBSERVER – il divulgatore scientifico Emmanuele Macaluso – impegnato nel dibattito con il pubblico nei giorni di proiezione del film “Amateur in Space”. Con lui sul palco anche il divulgatore scientifico Piero Bianucci.

Di seguito il calendario della rassegna
> “Amateurs In Space” di Max Kestner, Danimarca, 2016, 90'
martedì 6 novembre 2018 ore 21.15 (per le scuole mercoledì 7 novembre ore 8 e 10.30)
> “Neutrinos – Messaggeri dai confini dell’universo” di Martina Treusch, Germania, 2017, 52’
martedì 13 novembre 2018 ore 21.15 (per le scuole mercoledì 14 novembre ore 8 e 10.30)
> “Do you trust this computer?” di Chris Paine, Giappone, USA, 2018, 78'
martedì 20 novembre 2018 ore 21.15 (per le scuole mercoledì 21 novembre ore 8 e 10.30)
> “L’intelligenza degli alberi” di Giulia Dordei, Guido Tolke, Germania, Francia, 2017, 80’
martedì 27 novembre 2018 ore 21.15 (per le scuole mercoledì 28 novembre ore 8 e 10.30)
> “Genesis 2.0” di Christian Frei, Maxim Arbugaev, Svizzera, 2018, 103'
martedì 4 dicembre 2018 ore 21.15 (per le scuole mercoledì 5 dicembre ore 8 e 10.30)


Maggiori informazioni sugli eventi a questi link:
Evento a cui partecipa Emmanuele Macaluso https://ilcinemadelcarbone.it/film/amateurs-in-space
Sito de Il Cinema del Carbone https://ilcinemadelcarbone.it
Sito di Mantova Scienza https://www.mantovascienza.it

mercoledì 17 ottobre 2018

LA MISSIONE "BEPI COLOMBO" PRONTA ALLA PARTENZA

(La sonda Bepi Colombo in una rappresentazione artistica – Credits: ESA / JAXA)

Partirà tra il 19 e il 20 ottobre la missione congiunta ESA/JAXA denominata Bepi Colombo, che ha l'obiettivo di studiare Mercurio. L'articolo completo con tutte le specifiche è disponibile qui 

Emmanuele Macaluso

giovedì 27 settembre 2018

COMUNICAZIONE UFFICIALE: COSMOBSERVER E’ IL PRIMO CASE HISTORY DEL NUOVO MODELLO DI MARKETING APPLICATO ALLA COMUNICAZIONE E DIVULGAZIONE DELLA SCIENZA DI EMMANUELE MACALUSO.


L’esperto di marketing, divulgatore scientifico e fondatore di COSMOBSERVER, Emmanuele Macaluso, annuncia la pubblicazione del suo innovativo modello di divulgazione durante una conferenza stampa.


 (Emmanuele Macaluso nel suo studio privato con il suo "MfSD - Marketing for Science Dissemination", il suo nuovo Modello di Marketing Integrato Applicato alla Comunicazione e Divulgazione della Scienza)
 
Lo scorso giugno era trapelata la notizia relativa al nuovo lavoro di ricerca dell’esperto di marketing torinese Emmanuele Macaluso. Si tratta di un nuovo modello di marketing integrato applicato alla comunicazione e alla divulgazione della scienza.
Un documento che codifica le procedure per rendere efficace, dal punto di vista comunicativo, l’immissione di un messaggio scientifico a favore del grande pubblico.
Un nuovo modo di fare comunicazione e divulgazione scientifica, che tiene conto del potenziale dei nuovi media e dei vantaggi strategici del loro utilizzo coordinato con i media tradizionali e le molte discipline coinvolte nel processo di divulgazione.

Nel corso di una conferenza stampa, Emmanuele Macaluso ha dichiarato che il modello sarà pubblicato – e reso pubblico – nel 2019, dopo la pubblicazione del bilancio sociale e di missione di COSMOBSERVER.
Il nuovo modello infatti, è stato testato già in ambiente operativo dall’esperto di marketing e dal suo team di ricerca. È stato infatti inserito nelle strategie del sito di divulgazione scientifica dedicato allo spazio fondato dallo stesso Macaluso.
L’integrazione dell’utilizzo del modello ha contribuito a rendere COSMOBSERVER, in soli 4 anni, un punto di riferimento credibile nel mondo della divulgazione scientifica italiana.

Ma chi è Emmanuele Macaluso, l’autore di questo innovativo documento?
Enfant prodige del marketing italiano, nel 2003 inizia la sua carriera da consulente e docente. Nel 2009 era a capo della segreteria nazionale della campagna di farmacovigilanza “Giù le Mani dai Bambini”, quando questa ha ricevuto dal Capo dello Stato Giorgio Napolitano, la Targa d’argento della Presidenza della Repubblica Italiana.
Nel 2011 presenta il suo rivoluzionario “Manifesto del Marketing Etico”, un documento formale con linee guida relative all’utilizzo di regole etiche nelle strategie di marketing. Il documento è allo studio di decine di facoltà in tutto il mondo ed è stato tradotto in sette lingue.
I suoi saggi “Bende Invisibili – Manifesto del Marketing Etico” (Marco Valerio Editore) e “Dirty Marketing” (Golem Editore) hanno vinto premi letterari e sono stati inseriti nella biblioteca del centro Unesco di Torino.
Nel 2014 fonda il sito di divulgazione dedicato allo spazio COSMOBSERVER - www.cosmobserver.com - che in pochi anni diventa un vero e proprio network di divulgazione e comunicazione.
Nel 2017 balza agli onori della cronaca dopo la pubblicazione di un articolo dal titolo:”Inquinamento luminoso, analisi di un problema globale”, che è stato ripreso da decine di testate media e stampa.
Incontra dal vivo, attraverso attività di infotainment e edutainment, migliaia di persone, e per il suo stile comunicativo e l’autorevolezza, molte testate giornalistiche lo hanno definito l’Al Gore italiano.

“Questo sarà il mio ultimo lavoro nell’ambito della ricerca – dichiara Macaluso, che continua – il nuovo modello sarà pubblicato in un articolo scientifico nel 2019, dopo la messa on-line del bilancio di missione di COSMOBSERVER. Dal momento che COSMOBSERVER rappresenta il primo case history del modello, preferisco che il pubblico e la comunità scientifica acquisiscano prima i dati operativi, in modo da poter valutare l’efficacia del modello stesso con trasparenza. Secondo le rigide regole del mio codice etico (il Manifesto del Marketing Etico ndr). Sono molto soddisfatto dei risultati che stiamo ottenendo e devo esprimere la mia gratitudine a tutti i professionisti, delle diverse discipline coinvolte nel modello, per l’inestimabile apporto che le loro conoscenze ed esperienze hanno donato al mio modello”.

Un nuovo modello quindi, che porterà la divulgazione scientifica in una dimensione più evoluta ed efficace.

Di seguito i contatti per seguire i progetti di Emmanuele Macaluso:

Emmanuele Macaluso

mercoledì 19 settembre 2018

ELON MUSK E SPACE X PRESENTANO IL PRIMO TURISTA SPAZIALE

(Nella foto: A sinistra Elon Musk e a destra Yusazu Maezawa - Credits: SpaceX)

Sarà un imprenditore giapponese, il primo turista spaziale di SpaceX che sorvolerà la Luna nel 2023.
 

Il numero uno di SpaceX, l’imprenditore Elon Musk, ha presentato nel corso di un webcast dall’headquarter di Hawthorne (California), il primo turista che affronterà il viaggio nello spazio con una traiettoria cislunare.
Yusaku Maezawa, fondatore del colosso giapponese del commercio on-line Zozo, sarà a bordo della navetta BFR di SpaceX.

BFR è un acronimo che sta per Big Falcon Rocket, che secondo le intenzioni di Musk, avrà una capacità di circa 100 astronauti, e rappresenta il velivolo aerospaziale con il quale i terrestri colonizzeranno Marte.
Rispetto agli annunci precedenti, il sistema spaziale riutilizzabile (razzo + navetta), risulta essere più alto di circa una decina di metri, e portato ad un’altezza di 118 metri.

Emmanuele Macaluso 
 

Leggi l'articolo intero qui

lunedì 23 luglio 2018

COMUNICATO STAMPA: COSMOBSERVER E KONUS ITALIA INSIEME PER LA DIVULGAZIONE DELL’ASTRONOMIA


Nasce la partnership tra il produttore di telescopi Konus Italia e il sito di divulgazione dedicato allo spazio Cosmobserver.

È stato formalizzato l’accordo di partnership tra il noto produttore di telescopi Konus Italia e il sito di divulgazione scientifica dedicato allo spazio Cosmobserver.

L’accordo prevede la fornitura, con la formula del comodato d’uso gratuito, di un telescopio (modello #1741 KONUSTART 900) da parte di Konus Italia a favore di Cosmobserver, che utilizzerà lo strumento durante le attività di divulgazione del G.R.O.C.A., il Gruppo di Ricerca e Osservazione Cosmica e Astronomica di Cosmobserver.

Il protocollo d’intesa avrà una durata iniziale di un anno e prevede, oltre alla fornitura dello strumento, un’importante attività mediatica da parte dei protagonisti, in particolare di Cosmobserver che inserirà il logo del nuovo partner tecnico sul suo sito e nelle comunicazioni ufficiali on e off line.

I protagonisti dell’accordo
Konus Italia è un’azienda fondata nel 1979 a Verona. Si è distinta fin dall’inizio per la sua visione chiara nel fornire prodotti funzionali e di alta qualità, supportati da un servizio completo, con l’obiettivo di ottenere la totale soddisfazione dei suoi clienti. Una visione che è diventata la missione di questa azienda italiana che ha assunto una dimensione internazionale. Maggiori informazioni sul sito http://www.konus.com/it/home/

Cosmobserver è un sito di divulgazione scientifica - fondato dal divulgatore scientifico ed esperto di marketing Emmanuele Macaluso nel 2015 - dedicato all'astronomia, astrofisica e astronautica. In pochi anni è diventato un punto di riferimento credibile nel suo ambito scientifico e divulgativo di riferimento. Maggiori informazioni su http://www.cosmobserver.com

Dichiarazioni
“Questo accordo si inserisce perfettamente nel modello di marketing e business che stiamo adottando e sperimentando – spiega il fondatore e project manager di Cosmobserver Emmanuele Macaluso, che continua – la collaborazione con un marchio prestigioso e storico come Konus Italia è per noi motivo di orgoglio. Siamo lieti che un’azienda italiana così importante abbia accettato di collaborare con noi a favore dell’astronomia e della sua divulgazione. Sono certo che la collaborazione sarà prolifica e duratura, e che il nostro lavoro comune porterà le giuste soddisfazioni a tutte le parti coinvolte nell’accordo”.

Una collaborazione tutta italiana quindi. A favore della scienza e dell’astronomia. 

Leggi di più qui www.cosmobserver.com 

martedì 26 giugno 2018

COMUNICAZIONE UFFICIALE: WALTER FERRERI E PIERO BIANUCCI MEMBRI ONORARI DEL G.R.O.C.A. (GRUPPO DI RICERCA E OSSERVAZIONE COSMOLOGICA E ASTRONOMICA) DI COSMOBSERVER

  (Nella foto da sinistra: Walter Ferreri, Emmanuele Macaluso, Piero Bianucci 
Photo: Daniele Corna)

Nel corso della presentazione del libro "Marte - Il lungo cammino verso la conoscenza del Pianeta Rosso", scritto dall'astronomo Walter Ferreri, nella prestigiosa cornice del Circolo dei Lettori di Torino, il fondatore di COSMOBSERVER e del G.R.O.C.A. - Emmanuele Macaluso - ha conferito all'autore del libro e al divulgatore scientifico Piero Bianucci la nomina di membri onorari del G.R.O.C.A.

Leggi l'articolo completo qui 

martedì 5 giugno 2018

COMUNICAZIONE UFFICIALE: IL FONDATORE DI COSMOBSERVER, EMMANUELE MACALUSO, SVILUPPA UN NUOVO MODELLO DI MARKETING APPLICATO ALLA DIVULGAZIONE SCIENTIFICA


Il divulgatore scientifico ed esperto di marketing sta lavorando ad un nuovo modello di marketing applicato alla divulgazione e comunicazione della scienza, con l’obiettivo di aumentare la trasparenza e la capacità di penetrazione della scienza nella società.



Dopo la creazione del Manifesto del Marketing Etico, documento presentato nel 2011, che contiene linee guida sull’utilizzo di parametri etici nell’ambito del marketing e della comunicazione, Emmanuele Macaluso, esperto di marketing e divulgatore scientifico torinese, sta lavorando ad un nuovo “modello di marketing integrato applicato alla divulgazione e comunicazione scientifica”.

Il nuovo modello, si pone come obiettivo quello di portare benefici in termini di penetrazione del messaggio scientifico nella platea, e contemporaneamente di accrescere la credibilità e la trasparenza dei soggetti coinvolti nel processo comunicativo.

Il compito della comunicazione e divulgazione scientifica – dichiara Emmanuele Macaluso – è quella di condividere saperi con la platea, semplificando il messaggio scientifico senza snaturarlo. In un mondo dove i paradigmi della comunicazione sono cambiati, si sono ampliati e riguardano più discipline, con il modello che sto codificando sto organizzando il processo in modo che possa essere esponenzialmente più efficace e trasparente. Una trasparenza dovuta alla platea, che ha il diritto di entrare in contatto con messaggi scientifici certificati e di essere messo al corrente degli sviluppi della ricerca (spesso finanziata con fondi pubblici). Il modello porterà benefici a tutti i soggetti coinvolti, a partire da chi lo utilizzerà, fino agli enti finanziatori e i partner dell’iniziativa scientifica”.

Il modello che sta sviluppando l’autore del Manifesto del Marketing Etico, sta già avendo attuazione nella realtà. Infatti, Macaluso e il suo staff lo stanno già applicando al sito di divulgazione scientifica COSMOBSERVER. I risultati stanno dando ottime indicazioni, conferme e sostanza alle dinamiche contenute nel modello stesso.

Secondo lo stesso autore, il modello di marketing integrato applicato alla divulgazione e comunicazione scientifica che si sta codificando, sarà il suo ultimo lavoro nell’ambito della ricerca nella disciplina del marketing.

“Dopo il Manifesto del Marketing Etico e questo modello, ritengo di aver dato il mio contributo alla ricerca e allo sviluppo della mia disciplina di riferimento: il marketing. Mi rendo conto che in Italia a 41 anni, questa notizia possa destare qualche scalpore, ma ritengo che, in una disciplina evolutiva come il marketing, il compito delle ricerca spetti ai giovani e alla loro visione del futuro. È giusto fare la propria parte nei tempi giusti. Sarò felice di aiutare qualche tecnico più giovane di me condividendo la mia esperienza presente e quella che svilupperò in futuro nell’ambito della divulgazione scientifica, della comunicazione e del marketing”.

Il modello sarà presentato prossimamente e sarà divulgato a mezzo stampa.

Contatti Emmanuele Macaluso
Twitter: https://twitter.com/E_Macaluso